Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

VALSESIA BASKET CEDE IL PASSO ALLA ROBUR ET FIDES!

Lunedì 6 Novembre 2017 in Prima Squadra

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A          7^ GIORNATA

 

COELSANUS ROBUR ET FIDES VARESE: 79

GESSI VALSESIA BASKET: 64

Parziali: 16-16; 37-34; 50-53.

 

Robur et Fides Varese: Bloise 10, Croci 6, Maruca 19, Rosignoli 2, Bianconi 12, Mottini ne, Somaschini ne, Moretti 3,Trentini 3, Santambrogio 5, Caruso 19, Assui ne .

Coach: Francesco Vescovi   Ass.coach: Andrea Triacca – Andrea Valente

 

Gessi Valsesia Basket: Catakovic ne, Farabegoli 8, Bertotti, Gloria 7, Gatti 9, Gobbato 3, Vercelli ne, Ouro Bagna ne, Sodero 13,  Quartuccio 5 , Martina, Magrini 19 .

Coach: Domenico Bolignano - Ass.coach: Marco Cardano.

Prep.fisico: Luca Perona – Fisioterapista: Giuseppe Cerutti.

 

Arbitri: Sigg. Marzo Pierluigi di Lecce e Nocera Rosa Anna di Catanzaro.

 

Per gli Eagles ancora una giornata storta, la seconda consecutiva, da referto giallo: Valsesia Basket si arrende in trasferta a Varese, campo stregato per la formazione valsesiana, con il punteggio finale di 79-64, lasciando sul parquet del Campus di Varese due punti importanti. Per 3 quarti di match i ragazzi di coach Bolignano sono riusciti a rimanere a contatto della partita; l’ultimo quarto (29-14 per Varese) segna di fatto il match e lascia ai nero-arancio l’amaro in bocca per non essere riusciti a reagire alla rimonta varesina. Al 35′ per gli Eagles inizia l'incubo e si materializzano i fantasmi del passato; infatti il punteggio vedeva la Robur avanti di sole 4 lunghezze e tutto poteva ancora succedere ma è il sedicenne gialloblù Caruso a mettere la firma sulla partita: segna una tripla, subisce anche fallo e realizza il libero aggiuntivo: 65-57 al 36′. E’ sempre lui, nell’azione successiva, a trovare il rimbalzo d’attacco e procurarsi due liberi realizzando solo il primo: 66-57. Da questo momento in poi inizia la fuga decisiva dei lombardi, che amministrano con oculatezza il finale di gara. Una nota positiva in Valsesia Family però c'è stata: gli irriducibili Dunkers e i tanti tifosi valsesiani, giunti a Varese per sostenere e incoraggiare la squadra. I tifosi nero-arancio, dal cuore impavido e generoso, con canti, cori e tanti applausi hanno accompagnato e spinto incessantemente fino alla fine del match i propri beniamini alla vittoria ma purtroppo così non è stato.....   

 

 

 

 

LA CRONACA:

Coach Vescovi manda sul parquet Croci, Bloise, Maruca, Rosignoli e Bianconi mentre coach Bolignano schiera il quintetto formato da Gloria, gatti, Sodero, Quartuccio e Magrini. Partenza positiva per gli Eagles che in un amen si portano a +7 (2-9) grazie ai punti di Magrini, Gloria e al mini parziale di 5-0 a firma di capitan Gatti mentre per i lombardi segna solo Rosignoli e coach Vescovi chiama prontamente time-out. Al rientro Varese va a segno con Maruca (2/2 dalla lunetta) e con Moretti che realizza un tiro da tre punti, gita proficua in lunetta per Magrini (2/2), Sodero sfrutta un assist di Quartuccio per andare deciso a canestro, Bloise piazza un mini break di 4-0 e Maruca in lunetta segna i canestri che valgono la parità (13-13). A pochi secondi dalla fine del primo parziale, Magrini scaglia un dardo da tre ma, a fil di sirena e quasi dalla metà campo, Maruca segna un'incredibile tripla di tabella e il primo quarto termina in perfetta parità 16-16. 

In apertura di secondo periodo, per la Coelsanus va a segno Bloise, ma la Gessi è in agguato e costruisce ancora un mini parziale a firma Farabegoli (minutaggi importanti per l'ala grande classe '98, buona la sua prova, bravo!), Magrini, Sodero e Gobbato (18-24). Per i lombardi segna Caruso, Gloria risponde dal pitturato, Caruso e Maruca accorciano, Martina manda in lunetta Maruca che pareggia al 15' ( 26-26), ma Quartuccio riporta in vantaggio i suoi (26-28) e coach Bolignano chiama time out al 17'. Al rientro in campo, giri in lunetta per Caruso (2/2), Gloria (2/2) e Gobbato (1/2), Bloise segna da sotto, Caruso ancora in lunetta segna 1/2 e le due compagini viaggiano ancora in perfetto equilibrio (31-31). Successivamente Bianconi trova una tripla, Magrini stoicamente risponde con un canestro, Santambrogio segna da tre e Sodero in lunetta fa 1/2. Si va all'intervallo con i padroni di casa avanti 3 lunghezze: 37-34.

Al rientro dalla pausa lunga, Trentini segna una tripla, Gloria in lunetta fa 1/2, va a segno Bianconi, ma l'indomito Magrini non si rassegna e trascina i suoi con una bomba e capitan Gatti ci mette il carico (42-40). In transizione Bianconi subisce fallo e in lunetta segna i due liberi, ma poi è Sodero a scagliare la sassata da tre punti che scalda la retina avversaria, Quartuccio va  a colpo sicuro mette la freccia e sorpassa, Farabegoli carica (44-47) e la Robur chiama time out al 26'. Al rientro dal minuto di sospensione, la caparbia formazione di casa costruisce un mini parziale di 5-0 con Croci e la tripla di Maruca, ma è ancora Magrini a rispondere da sotto e ancora parità al 28' (49-49). In transizione va a segno Bianconi e poi gite in lunetta per Quartuccio (1/2) e Bianconi che non sbaglia (2/2) e il terzo parziale si chiude di misura per i padroni di casa: 53-50.

 Inizia l'ultimo giro d'orologio e le squadre giocano con grande attenzione ed energia : apre le marcature Santambrogio, risponde subito Gobbato, duello di triple tra Santambrogio e Sodero e Bianconi in lunetta fa 1/2 e al 33' la panchina valsesiana chiede il minuto di sospensione (59-55). In uscita dal time out segna Caruso dalla lunetta ma Sodero da sotto risponde (61-57). Sull'altro fronte ancora Caruso segna una tripla, si procura anche fallo e in lunetta segna il tiro aggiuntivo (65-57) e poi ancora l'immarcabile Caruso conquista un rimbalzo in attacco, subisce fallo e dalla linea della carità segna un libero su due (66-57). Da questo momento in poi gli Eagles sembrano staccare la spina, andando in bambola più volte; Farabegoli cerca di contenere e va a segno dal pitturato, Bloise subito risponde e coach Bolignano chiama time-out a 2' e 40" dalla fine del match e sprona i suoi a reagire. Al rientro sul parquet i canonici giri in lunetta: capitan Gatti è preciso (2/2), Caruso lo imita (2/2) e a Bloise ne basta 1/2 per mandare i suoi in vantaggio in doppia cifra (71-61). La partita sembra ormai decisa, la compagine di casa segna ancora un mini break di 4-0 (75-61) Magrini lascia partire il suo dardo da tre punti salutato con un applauso dai tifosi nero-arancio ( mvp della serata e grande lottatore, bravo Mattia!), Varese chiama l'ultimo time out a 50 secondi dalla fine del mach e al rientro un libero segnato da Bloise e la tripla di Maruca  mettono il sigillo finale alla partita: successo della Robur et Fides, mentre per gli Eagles resta il rammarico di non essere riusciti a sfatare il tabù del Campus, dove la squadra valsesiana non è mai riuscita a conquistare la vittoria.  

 Ora gli Eagles dovranno trovare al più presto la vera identità di squadra, ritornare ad allenarsi con serietà e convinzione ritrovando la gioia e la voglia di stare insieme e di aiutarsi l’un l’altro. Solo il tempo e il lavoro in palestra potrà dire dove potrà arrivare questa squadra, coach Bolignano era consapevole fin dall'inizio di questa avventura di poter avere delle difficoltà con una squadra così giovane, soprattutto nei primi mesi di campionato; ma la stagione è lunga, il gruppo è valido e la società è sicura del progetto e del percorso intrapreso. Adesso testa e cuore al prossimo match, che vedrà impegnata un’altra ostica squadra a battagliare sul parquet del Pala loro Piana, la Sangiorgese dell’ex Lenti, reduce da una bruciante sconfitta in casa con Alba  e quindi smaniosa di riscatto. Forza ragazzi, cercate di giocarvela fino alla fine, rimanendo più possibile concentrati. Siamo sempre con voi! Ora, più che mai.........

# GOOOOEAGLESS!!

 

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket