Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

NELLA TANA DEI LUPI GLI EAGLES LOTTANO COME LEONI E SFIORANO L 'IMPRESA!

Lunedì 26 Marzo 2018 in Prima Squadra

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A          27^ GIORNATA ( 12^ RITORNO)

                                                                                                       foto by Giorgia Torta

 

PAFFONI FULGOR OMEGNA: 64

GESSI VALSESIA BASKET: 62

Parziali:16-8; 40-28; 54-47.

 

Paffoni Fulgor Omegna: Simoncelli 11, Arrigoni 6, Torgano 3, Dip 11, Di Pizzo, Bruni 2, Brigato 3, Benedusi 9, Villa 8 Ramenghi ne, Guala ne, Fratto 11.

Coach: Marcello Ghizzinardi           Ass. coach: Michele Belletti       

 

Gessi Valsesia Basket: Robino ne, Farabegoli, Bertotti, Gloria 14, Gatti 15, Vercelli ne, Ouro Bagna 2, Sodero 14, Quartuccio 15, Di Diomede 2, Magrini ne.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

 

Arbitri: Sigg. d’Orazio Enrico di Vittorio Veneto (Tv) e Pietrobon Marco di Roncade (Tv).

 

Hanno dimostrato di crederci fino alla fine e, come l'araba fenice, risorti dalle proprie ceneri dopo l'intervallo... Dopo i primi due quarti, nei quali gli Eagles hanno concesso troppo agli avversari, i ragazzi di coach Domenico Bolignano, mai domi, sabato sera  hanno sfiorato l'impresa al Pala Battisti di Verbania contro i cusiani della Paffoni Fulgor Basket, giocando gli ultimi due quarti da squadra playoff nonostante le importanti assenze di Mattia Magrini, fermo ai box per un problema alla caviglia ma seduto in panca a sostenere i compagni e di Matteo Martina, in attesa di essere operato al crociato e trascinati dall'energia del nostro amato play Quartuccio, che ha avuto tra le mani il tiro che avrebbe potuto dare un grosso dispiacere alla capolista del girone A. Il derby del rubinetto finisce a favore della squadra di casa per 64-62, ma quanto cuore, grinta e  determinazione ci hanno messo i nostri fantastici atleti: grazie ragazzi, siete il nostro orgoglio! E un grazie sincero ai Dunkers e a tutti i tifosi valsesiani, numerosi e calorosi anche sabato sera, che mai hanno fatto mancare il loro sostegno, dedizione e affetto alla squadra, incitandola e supportandola per tutta la durata del match.   

Il commento post partita di coach Domenico Bolignano:"Rimane l'amaro in bocca dopo una partita che abbiamo visto sfuggire di mano solamente sull'ultimo tiro e la possibilità di portare a casa un risultato che oserei definire storico per il percorso che abbiamo fatto fino ad ora e anche per le condizioni di roster con cui abbiamo affrontato questa partita. Sapevamo benissimo che comunque Omegna era una squadra quadrata, che viene dalla vittoria in Coppa Italia, che è molto lunga e che può permettersi dieci rotazioni. Noi siamo andati ad Omegna  con la consapevolezza di giocare una partita dove non avevamo nulla da perdere; così è stato, purtroppo abbiamo subìto tanto nei primi due quarti, però questo era il dazio da pagare per poter provare a fare poi gli ultimi due quarti con un'intensità nettamente più alta, visto che le poche rotazioni non ci avrebbero permesso di giocare quaranta minuti intensi come gli altri due. Siamo riusciti a ricucire il gap e ad avvicinarci nel punteggio nel momento in cui abbiamo iniziato a cambiare le scelte difensive sul nostro piano partita per provare ad agguantare la vittoria. Abbiamo avuto tra le mani la palla per le ultime due azioni che ci avrebbero potuto regalare la vittoria: non ci siamo riusciti, ma questo è dovuto al fatto che siamo arrivati nell'ultimo minuto della partita in una condizione non ottimale dal punto di vista fisico avendo sprecato tanto e, quando manca la lucidità in quei momenti, purtroppo rischi comunque di pagarla. Nonostante tutto, abbiamo preso il tiro della vittoria, l'abbiamo sbagliato, la pallacanestro è fatta anche di questo... E' importante sottolineare che la mia squadra ha dimostrato di essere una squadra viva, una squadra che, anche nel momento di difficoltà, ha tenuto testa alla prima in classifica, così come successe all'andata, quando perdemmo in casa di quattro punti; perdere a Omegna di soli due punti, alla fine porta un saldo di -6 contro una delle squadre più quotate alla vittoria finale del campionato. Non sono per niente preoccupato, era una sconfitta che avevo messo in preventivo nel nostro tabellino di marcia; sicuramente non erano queste le partite da vincere, è ovvio che avrebbe fatto piacere per il seguito dei nostri tifosi, per il risultato finale dei ragazzi e per il fatto che avere due punti in classifica in più oggi ci avrebbero fatto comodo. Sappiamo benissimo che la prossima partita in programma ( in casa contro Empoli l'8 aprile n.d.r.) sarà quella più importante e decisiva, che ci darà la possibilità di capire se siamo nelle condizioni di poter andare o meno ai playoff. Un plauso comunque ai miei giocatori perchè hanno dimostrato veramente di tenerci tanto a questa maglia e di tenere al lavoro che hanno fatto fino ad ora: sono veramente soddisfatto, ma soprattutto sono orgoglioso di poter allenare questo gruppo, scendere in campo e lottare ogni partita insieme a loro, perchè la partita di sabato sera, nonostante la sconfitta, mi fa capire quanto importante il lavoro fatto insieme, con questo atteggiamento e il loro modo di affrontare le partite, ripaga realmente il mio lavoro". 

 

Omegna parte in starting five con Bruni, Dip, Simoncelli, Benedusi e Arrigoni mentre coach Bolignano schiera il quintetto formato da Farabegoli, Gloria, Gatti, Sodero e Quartuccio. Partenza sprint per la squadra cusiana, con Simoncelli che dopo due minuti infila la retina valsesiana con una tripla, seguito da un mini break di 6-0 che porta la firma di Dip al 4'. Per gli Eagles sblocca Sodero dopo cinque minuti, Simoncelli risponde con la seconda tripla ma i ragazzi valsesiani reagiscono con Gloria, che confeziona un mini parziale di 4-0 al 7' (12-6). Successivamente va a segno Benedusi, capitan Gatti va al ferro e Dip in lunetta fa 2/2. Il primo parziale termina a favore dei padroni di casa 16-8

Il secondo periodo si apre con le triple di Villa e Brigato (22-8), Quartuccio scalda la mano e scaglia un dardo da tre punti, Fratto risponde da tre, Di Diomede va a bersaglio, ancora Fratto a segno e capitan Gatti si libera dalle asfissianti marcature degli avversari e in contropiede scaglia la sua prima magic bomb della serata (27-16). Torgano trova un gioco da tre punti ( canestro + libero aggiuntivo), Ouro Bagna risponde con un canestro dall'angolo, Simoncelli segna da tre e Fratto carica (35-18). I ragazzi valsesiani, destabilizzati dalla grande fisicità degli avversari, tentano in ogni modo di ribattere alle loro folate offensive: capitan Gatti vola al ferro su assist di Gloria, subisce fallo e segna il libero aggiuntivo, Sodero carica da sotto le plance e coach Ghizzinardi ferma il match al 18' ( 35-23). Al rientro dal time out anche Gloria si avvita sotto canestro e va a bersaglio e coach Bolignano chiama time out a un minuto dall'intervallo  (35-25). Al rientro in campo Villa costruisce un mini break di 5-0 (tripla+canestro), al quale si oppone con fermezza capitan Gatti che spara anche lui da tre punti. Si va a riposo con Omegna avanti 40-28. 

Al rientro dalla pausa lunga va subito a segno Quartuccio, risponde Dip con una tripla, Sodero segna dall'area, Dip in lunetta segna uno dei due liberi a disposizione, Benedusi carica, coach Bolignano ferma la gara  e scuote i suoi al 25' (46-32). Al rientro sul parquet Gloria segna dal pitturato, Gatti fa 1/2 dalla lunetta e Sodero scaraventa in retina avversaria una stilettata da tre che dà animo ai suoi, elettrizza i tifosi valsesiani presenti sugli spalti e riduce il gap a -8 costringendo coach Ghizzinardi a chiamare il minuto di sospensione al 26' (46-38). Al rientro dal time out è ancora Gloria a far la voce grossa da sotto ( 46-40) Dip replica, il grintoso Sodero spara da tre punti e ancora Gloria con decisione buca la retina avversaria e ricuce a -3 al 28' ( 48-45). I cusiani allungano con Fratto e Arrigoni, Gloria schiaccia con energia nel canestro avversario e ancora Fratto segna l'ultimo canestro del terzo parziale, che si chiude con la compagine di casa ancora avanti di sette lunghezze: 54-47

Inizia l'ultimo giro di valzer: Omegna spegne il sorriso degli Eagles con un mini parziale di 7-0 ad opera di Arrigoni, Fratto e Simoncelli (61-47) ma capitan Gatti suona la carica, sgancia la sua magic bomb e segna di tabella al 33' ( 61-50), Quartuccio raccoglie l'invito e lo imita con una spettacolare bomba e la panchina di Omegna chiama prontamente time out al 35'(61-53). Al rientro in campo segna Bruni poi, improvvisamente, la Fulgor va in stand-by, i ragazzi valsesiani ne approfittano e, con un gran gioco corale, tentano la riscossa con la precisone di Sodero e le scorribande dell'immarcabile Quartuccio, che sale in cattedra prima con un tap-in su tiro di Gatti, poi a segno da sotto ed infine con un tiro mortifero da tre punti che spaventa i padroni di casa e i suoi tifosi, quando mancano solo 30 secondi dalla fine del match. Possesso palla cusiano, Villa sbaglia da tre, Sodero perde l'occasione del sorpasso scivolando sul parquet e Quartuccio ferma il cronometro mandando in lunetta Arrigoni che fa 1/2. Ultimo possesso per gli Eagles quando manca davvero una manciata di secondi : la palla è di nuovo tra le mani del nostro grande play che non esita a sparare la tripla che potrebbe valere la vittoria, ma la palla viene sputata dal ferro e così, dopo lo spavento, Omegna può festeggiare: finisce 64-62

Ora il campionato si fermerà per la pausa pasquale, ma da domani gli Eagles torneranno puntuali in palestra agli ordini di coach Bolignano e del suo staff, per preparare al meglio la sfida che li vedrà protagonisti tra quindici giorni al Pala Loro Piana di Borgosesia ( domenica 8 aprile, palla a due ore 18:00) contro l'agguerrita e determinata squadra di Empoli, reduce da una striscia positiva davvero impressionante.

Forza e coraggio ragazzi.... sempre, ora più che mai......

# GOOOEAGLESS!!   

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket