Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

IL DERBY VA ALLA PAFFONI, MA CHE BELLA PROVA DI CARATTERE GLI EAGLES!!

Venerdì 8 Dicembre 2017 in Prima Squadra

 

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A          12^ GIORNATA

 

GESSI VALSESIA BASKET :  61

PAFFONI FULGOR BASKET: 65

Parziali: 7-22; 28-44; 39-57;

Gessi Valsesia Basket: Farabegoli, Bertotti, Gloria 2, Gatti 13, Gobbato 9, Vercelli ne, Ouro Bagna , Sodero 15, Quartuccio 5, Martina, Magrini 17.

Coach: Domenico Bolignano           Ass.coach: Marco Cardano.

Prep.fisico: Luca Perona                 Fisioterapista: Giuseppe Cerutti.

 

Paffoni Fulgor Basket : Simoncelli 14, Dip 18, Fratto 4, Brigato, Villa 10,  Torgano ne, Arrigoni 11, Ramenghi, Milani ne, Guala ne, Benedusi 6, Di Pizzo 2.

Coach: Marcello Ghizzinardi            Ass. coach: Michele Belletti.

 

Arbitri: Sigg.Gallo Stefano di Monselice (Pd) e Vigato Andrea di Este (Pd).

 

Non è bastato l’arrembaggio finale di Valsesia Basket, nel turno infrasettimanale di ieri sera, valido per la dodicesima giornata del girone A di andata del Campionato Nazionale di Serie B “Old Wild West”. Con quattro punti di scarto, Omegna ha avuto ragione della formazione valsesiana di coach Domenico Bolignano, con il punteggio finale di 61-65, dopo un match intenso ed emozionante.

 E’ stata una partita non facile da giocare per gli Eagles, reduci da una settimana difficile con infermeria piena e giocatori non in buone condizioni fisiche. Ieri sera coach Bolignano ha dovuto rinunciare ancora a Catakovic, ma ha potuto contare su capitan Gatti che, nonostante fosse ancora convalescente a causa di una tonsillite e non avendo potuto allenarsi in settimana, ha disputato una buona gara e su Bertotti, guarito dall’influenza. Da rimarcare la determinazione e caparbietà di Mattia Magrini che, dopo la brutta botta alla caviglia subìta a Pavia domenica scorsa, ha voluto essere stoicamente in campo, anche grazie all’ottimo lavoro del nostro insostituibile Beppe Cerutti, che lo ha messo in condizioni di poter scendere sul parquet. Per i ragazzi valsesiani è stata una gara dura e faticosa soprattutto nei primi due quarti ma, quando sembrava che la partita avesse preso una piega definitiva, ecco che nell’ultimo periodo i nero-arancio hanno reagito con vigore, dando prova di grande carattere, spaventando la Paffoni e rimontando con energia il divario  fino a portarsi a – 2 dagli avversari senza però riuscire a portare a casa la vittoria.

Gessi in campo con Gloria, Gatti, Sodero, Quartuccio e Magrini, Paffoni con Dip, Brigato, Villa, Arrigoni e Benedusi. Partenza sprint della squadra rosso-verde che al 3’ è già in vantaggio di 7-0 grazie ai canestri di Dip, Benedusi e Arrigoni. Per gli Eagles sblocca Sodero al 4’ (2-7), Villa segna da tre, Magrini ripaga della stessa moneta, Dip va a canestro da sotto e Simoncelli segna da tre (5-17). Gli Eagles tentano di reagire ma subiscono molto la pressione e la fisicità  degli avversari. Successivamente capitan Gatti lancia Sodero che va a segno, ma subito la Fulgor risponde e allunga con un mini parziale di 5-0 firmato Fratto (tripla) e Di Pizzo (2/2 dalla lunetta). Il primo periodo è a favore degli ospiti 7-22.

Il secondo periodo si apre con un libero di Simoncelli, poi va a segno Benedusi, capitan Gatti in penetrazione va a canestro, Gobbato carica e Paffoni chiama time out al 13’ (11-25). Al rientro in campo, i valsesiani lottano e vanno a segno prima con Quartuccio da sotto e poi con capitan Gatti che sgancia la sua magic bomb (16-25) e la panchina rosso-verde richiama ancora time-out. Al rientro dal minuto di sospensione, Quartuccio in lunetta è preciso (2/2) ma lo è anche Dip che segna due liberi e poi va a canestro (18-24). Magrini in attacco va a canestro e subisce fallo, segna anche il libero aggiuntivo e ricuce (21-29), Simoncelli si fa un giro in lunetta (2/2) Magrini si fa largo nel pitturato e segna, Arrigoni va a canestro, ma capitan Gatti risponde (25-33). Dip da sotto, Quartuccio 1/2 dalla lunetta, Arrigoni a canestro, Dip in lunetta 1/2,  mentre Magrini dalla linea della carità è preciso : 2/2 (28-38). Sul finale del secondo parziale, canestro e libero aggiuntivo per Simoncelli e una tripla di Villa sulla sirena manda la Fulgor a riposo in vantaggio 28-44.

Al rientro dall’intervallo è Villa ad andare per primo a segno, due viaggi positivi in lunetta per Magrini e Sodero (4/4), Dip in lunetta segna uno dei due liberi e, in transizione, va a segno Gloria ( 34-47). Dip spadroneggia nel pitturato e costruisce un mini parziale di 6-0, Magrini tenta di scappare dalla marcatura di Arrigoni, viene fermato fallosamente e in  lunetta non sbaglia (2/2),  infine la tripla di Simoncelli fa schizzare la compagine di Omegna a +20 (36-56) e coach Bolignano è costretto a chiamare time-out al 28’. Al rientro in campo, ancora Magrini scalda la retina avversaria con una bomba e Fratto fa 1/2  dalla lunetta. Il terzo parziale vede ancora la Fulgor in netto vantaggio sui padroni di casa: 39-57.

Inizia l’ultimo periodo e capitan Gatti trova subito un gioco da tre punti ( canestro + libero aggiuntivo),  Sodero va con decisione in tap in su tiro sbagliato di Gatti e coach Ghizzinardi chiama time out al primo minuto di gioco (44-57). Al rientro sul parquet segna Arrigoni, ma il caparbio Sodero confeziona un mini break di 5-0 ( tripla+canestro) e ancora il gioco dei valsesiani viene interrotto dal time out degli avversari al 33’(49-59). Al rientro dal minuto di sospensione è ancora Sodero che attacca, viene fermato fallosamente, va in lunetta e segna i due liberi (51-59) e ricuce a -8. Ora i ragazzi valsesiani iniziano davvero a crederci, mentre la compagine di coach Ghizzinardi sembra aver staccato improvvisamente la spina. Gobbato, con tenacia va a segno, il pubblico valsesiano e i Dunkers incitano senza sosta, ancora Gobbato, fermato fallosamente va in lunetta ma segna uno dei due liberi: -6 al 35’. Il pubblico valsesiano esplode di gioia dopo la magic bomb di capitan Gatti che fa tremare il canestro avversario e incredibilmente porta a -2 gli Eagles al 36’: 57-59. I "lupi" soffrono, accusano il colpo ma digrignano i denti: Arrigoni trova un canestro fondamentale e Villa, mandato in lunetta non sbaglia (57-63). Al 37’ coach Bolignano chiama  time out e istruisce i suoi e, al rientro sul parquet, Arrigoni ferma fallosamente Gobbato che in lunetta non sbaglia ( 2/2) e successivamente con energia va a segno (61-63). Il palazzetto è una bolgia, gli Eagles lottano ma sono sfortunati: due triple sputate dal ferro per il vantaggio interno, mentre Simoncelli segna 2/2 dalla lunetta e può festeggiare insieme ai compagni e ai propri tifosi la vittoria su Valsesia Basket. Gli Eagles escono dal campo di gioco tra gli applausi dei propri tifosi, che hanno particolarmente gradito l'atteggiamento grintoso e determinato dei propri beniamini negli ultimi istanti della gara. 

 Ora non c'è tempo per rifiatare: gli Eagles torneranno subito in palestra per preparare con serietà e concentrazione il match di dopodomani. Infatti i ragazzi valsesiani domenica prossima saranno in viaggio verso Empoli dove li aspetterà un'altra gara tosta e delicata contro la compagine di casa Use Computer Gross Empoli (che si dovrà riscattare davanti ai propri tifosi dopo lo stop esterno con Piombino), e dove si chiuderà il trittico di sfide in otto giorni. Forza ragazzi, sempre......

# GOOOEAGLESS!!

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket