Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

UNA GESSI VALSESIA SONTUOSA, AL LIMITE DELLA PERFEZIONE!

Lunedì 20 Marzo 2017 in Prima Squadra

CAMPIONATO SERIE B  GIRONE A                      24^ GIORNATA (9^ RITORNO)

 

G.S. GESSI VALSESIA BASKET: 86

COELSANUS ROBUR ET FIDES VARESE: 53

Parziali: 17-16; 28-7; 23-14; 18-16.

 

VALSESIA BASKET: Savoldelli ne, Gay 25, Cozzoli 9, Busnelli 2, Mercante 7, Gatti 10, Molteni 10, Caversazio 9, Lenti 8, Visentin 6.

Coach: Marco Albanesi    Vice.All.:  Claudio Carofiglio  -  Ass.all.: Francesco Gagliardini

Prep.fisico: Luca Perona     Fisioterapista: Giuseppe Cerutti.

 

ROBUR ET FIDES VARESE: Moalli 2, Bolzonella 9, Santambrogio 2, Rovera 17, Innocenti 5, Castelletta 6, Maruca, Matteucci 3, Pagani 6, Sabbadini 3.

Coach: Francesco Vescovi    Ass.coach: Armando Crugnola

Prep.fisico: Fontanella Andrea   Fisioterapista: Barausse Alberto.

 

ARBITRI: Lombardo Dario di Trapani e Giunta Antonio di Ragusa.

 

Valsesia Basket travolge Varese con 33 punti di scarto, 86 a 53 il finale del match. Partita che dura solo un quarto finito 17 a 16 per Valsesia, poi i ragazzi di coach Albanesi danno il via al tornado che travolgerà gli uomini di coach Vescovi. Valsesia Basket micidiale al tiro, 62% da due, 50% da tre e 83% ai liberi e capitalizza al massimo il doppio turno casalingo con due vittorie importanti, che la fanno volare al terzo posto in classifica con 28 punti, in condominio con San Miniato e Use Empoli. Grandissima prova corale degli Eagles, che hanno affrontato la gara con molta grinta, carattere concentrazione e guidati da un indomito capitan Gatti, che ha voluto essere in campo con i compagni nonostante il brutto incidente stradale mentre tornava a casa domenica scorsa dopo la partita contro la Virtus Siena, mentre in via precauzionale è stato tenuto a riposo Nicola Savoldelli, ancora alle prese con il colpo in testa subìto durante il match con i toscani, ma presente in panca a sostenere ed incitare i compagni. Una partita indimenticabile per i tifosi presenti al Pala Loro Piana, ricca di emozioni, gradevole a vedersi, entusiasmante e coinvolgente; mai in tre anni di serie B avanti di 42 punti e mai vinto con uno scarto così elevato : bravi ragazzi, semplicemente fantastici! Strafelice coach Marco Albanesi che, dopo la partita, ha finalmente abbandonato il suo abituale autocontrollo e si è lasciato andare a un largo sorriso con elogi per tutti:" Sono contento soprattutto per i tifosi che sentivano la pressione delle cinque sconfitte consecutive contro Varese e questa vittoria è dedicata a loro; sono felice per i ragazzi che meritano tantissimi complimenti, perchè è stata un'altra settimana molto difficile in palestra, però credo che il mio staff ed io abbiamo preparato bene la partita dal punto di vista tecnico-tattico ma soprattutto mentale. Abbiamo caricato i ragazzi a pallettoni e i pallettoni sono poi esplosi con energia in campo! Abbiamo fatto un ottimo lavoro con la zona e abbiamo sbagliato pochissimo; stasera è davvero tutto positivo : 8+ per tutti !", scherza il coach valsesiano. 

 Alla palla a due coach Albanesi manda sul parquet Gay, Cozzoli, Mercante, Lenti e Caversazio mentre coach Vescovi schiera Moalli, Matteucci, Innocenti, Bolzonella e Pagani. Parte bene Varese con Innocenti subito in lunetta e le triple consecutive di Matteucci e Bolzonella, ai quali rispondono Lenti con due giri in lunetta, Gay e Caversazio (8-8). Castelletta segna il vantaggio esterno ma poi dalle mani di Gay parte il primo dardo che porta in vantaggio gli Eagles con il carico di Caversazio dalla lunetta (12-10) al 5'. Le compagini giocano con grande intensità e le retine rimangono inviolate per quasi due minuti. Al 7' time out Gessi e al rientro in campo segna subito Caversazio,  per i lombardi rispondono Castelletta e Bolzonella, capitan Gatti si fa un giro in lunetta (2/2) e lunetta ci va anche Mercante (1/2) . Ancora il tempo per un canestro di Santambrogio e il primo tempino, molto equilibrato, si conclude con il vantaggio dei nero-arancio 17-16.

Nel secondo periodo, apre le marcature Visentin su delizioso assist di capitan Gatti e poi.....esaltazione allo stato puro del giovane Gay che apre il fuoco con due bombe consecutive e ruggisce di soddifazione verso i propri tifosi ( 25-16); Bolzonella prova a contenere andando due volte a canestro, ma a lui si oppongono prima Visentin da sotto (27-20) e poi ancora Gay, in pura trance agonistica, che spara una sassata da tre dall'angolo (e subisce pure fallo) mandando in visibilio i tifosi sugli spalti. Tiro libero aggiuntivo di Gay a segno (31-20), Innocenti replica da tre punti, ma Lenti segna con energia da sotto su assist preciso di Caversazio (33-23). Al 16', coach Vescovi chiama time out per spezzare il ritmo indiavolato degli Eagles e capire con i propri giocatori quale strategia applicare per contenere la furia nero-arancio. Al rientro in campo, Marcello Cozzoli partecipa con piacere alla festa delle triple scagliando un dardo da tre tutto dedicato al papà presente sugli spalti e accolto da un boato dei tifosi valsesiani. Anche Molteni non è da meno e va a canestro, Mercante è molto attento sotto le plance e con agilità segna in tap- in su tiro di Cozzoli respinto dal ferro; ancora l'energia di Caversazio termina nel fondo della retina avversaria e la ciliegina sulla torta la mette ancora Cozzoli con un'altra bomba e il pubblico è tutto in piedi ad applaudire lui e i compagni. Il secondo tempino termina a favore dei padroni di casa 45-23. 

Al rientro dall'intervallo, nessun calo di concentrazione da parte dei ragazzi valsesiani: ancora Flavio Gay, galvanizzato dalla sua super serata, spara subito da tre, replica per Varese Pagani, ancora Gay in lunetta fa 2/2 e Cozzoli, mai sazio, infila la sua terza bomba dall'angolo (53-25). I lombardi guardano il tabellone smarriti e tentano in ogni modo di fermare il ciclone Valsesia, ma è ancora Gay che segna la sua spettacolare bomba e Santambrogio risponde (56-27). Gli Eagles continuano a martellare la difesa avversaria con la decisa pressione di Caversazio che va a segno e poi è il nostro immenso e coraggioso capitan Gatti che infila la sua prima magic bomb tutta dedicata al pubblico che lo applaude a scena aperta. Al 25', minuto di sospensione chiesto da Varese e al rientro sul parquet Pagani fa 2/2 dalla lunetta, il grintoso Lenti s'invola su assist di Gatti e segna da sotto, il tenace Molteni va a segno (65-29), Pagani e Rovera dalla lunetta non sbagliano (4/4) ma ancora Molteni risponde con la sua prima bomba che il pubblico accoglie con scroscianti applausi. Pubblico che si diverte tantissimo e che riserva una standing ovation all'entrata sul parquet del giovane Matteo Busnelli. Ancora Varese a segno con Pagani e Rovera e il terzo parziale si chiude 68-37  a favore dei padroni di casa.

L'ultimo periodo si apre con un canestro del caparbio Visentin e, sullo sviluppo dell'azione successiva, dalle mani di capitan Gatti parte la seconda bomba (73-37). Varese segna con Moalli, Mercante si avvita sotto le plance e segna, Rovera risponde con due canestri consecutivi, ma è ancora l'agile Mercante che, fermato fallosamente mentre andava a schiacciare a canestro, in lunetta fa 2/2 (77-43). Gli Eagles continuano a giocare meravigliosamente bene, l'amalgama tra loro è perfetto, i passaggi sono precisi ed equilibrati e così Molteni può sparare ancora da tre punti e Gatti ci mette il carico (82-43). Per i lombardi risponde Rovera dalla lunetta (1/2) e una gita proficua in lunetta se la fa anche Gay ( mvp indiscusso della serata con 25 punti e 28 punti di valutazione: stratosferico!). In campo c'è ancora il giovane Busnelli (che ha giocato con i compagni per alcuni importanti minuti) e quando in transizione la palla è tra le sue mani e lanciato a canestro i tifosi trattengono il respiro: l'enfant terrible segnerà con freddezza il suo primo canestro in serie B, salutato dal boato del Pala Loro Piana facendo volare le aquile a +42, massimo vantaggio del match, bravo Matteo! Gli ultimi istanti sono a firma Varese con le due triple di Rovera e la bomba finale di Sabbadini. Suona la sirena, che sancisce la straordinaria vittoria di Valsesia Basket su Varese con il punteggio finale di 86-53. 

Grazie ragazzi, per la favolosa e meritata vittoria e grazie ai Dunkers e a tutti i tifosi, che non hanno mai smesso di incitare e sostenere la squadra: insostitubile sesto uomo in campo!

Prossimo imperdibile impegno per i ragazzi di coach Albanesi sarà il derby contro Omegna, sabato  25 marzo 2017 con palla a due alle ore 21:00 al Pala Battisti (Via Brigata Cesare Battisti, 27, 28921 Intra VB) dove gli Eagles incontreranno una squadra tosta, agguerrita e desiderosa di riscatto dopo lo stop esterno di Firenze. Forza ragazzi, sempre, ora più che mai......

# GOOOOEAGLESS!!!

 http://www.valsesiabasket.it/

                             Maria Letizia Bertini (Ufficio Stampa G.S. Valsesia Basket)

                                  Marco Pimazzoni (Vice Ufficio Stampa G.S. Valsesia Basket)