Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

VALSESIA BASKET CALA IL TRIS E CONQUISTA “IL DERBY DELLE VALLI” CONTRO VINAVIL CIPIR DOMODOSSOLA!

Lunedì 11 Febbraio 2019 in Prima Squadra

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A     21^ GIORNATA  (6^ DI RITORNO)

 

BASKET ROSMINI DOMODOSSOLA: 68

VALSESIA BASKET: 71

Parziali: 25-24; 42-40 (17-16); 57-58 (15-18); 68-71 (11-13).

 

Vinavil Cipir Domodossola: Fornara 6, Ballabio 19, D’Andrea 10, Marzullo 3, Manzo ne, Carone ne, Rovere 14, Bellia ne, Patani, Avanzini 11, Zaharie 5.

Coach: Massimiliano Milli               Ass. coach: Yuri Dimitri

Valsesia Basket : Criconia 7, Cernivani 22, Brigato 12, Dessì 2, Gloria 20, Ambrosetti, Pisoni, Ouro Bagna 2, Quartuccio 6, Panzieri.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

Arbitri: Sigg. Spinello Riccardo di Marnate (Va) e Lucotti Matteo di Binasco (Mi).

 

Che emozionante, fantastica partita ieri sera al Pala Raccagni di Domodossola, dove Valsesia Basket si è aggiudicata il “Derby delle Valli” contro l’energica compagine di casa Vinavil Cipir Domodossola con il punteggio finale di 68-71, inanellando la terza vittoria consecutiva in otto giorni. Un Pala Raccagni gremito in ogni ordine di posti, con un settore riservato agli ospiti che non riusciva a contenere tutti i tifosi nero-arancio che, insieme agli irriducibili Dunkers, sono giunti numerosissimi dalla Valsesia, per incitare e sostenere la propria squadra. Come sempre, l’indispensabile sesto uomo in campo ha, con entusiasmo, sospinto i propri beniamini alla vittoria! Il feeling tra squadra e tifosi è perfetto: grande merito da attribuire agli Eagles che hanno saputo rispondere con determinazione, energia, carattere e  il solito grande cuore alle difficoltà incontrate nell’ultimo periodo e ora, tutti insieme, stanno vivendo con gioia e soddisfazione un momento davvero positivo!

Soddisfatto anche coach Domenico Bolignano: ” Come avevo anticipato mercoledì scorso, queste ultime due erano forse le partite più difficili: quella di Siena e questa con Domodossola. Due insidiose trasferte contro due squadre che, nonostante la posizione in classifica, hanno comunque sempre lottato per tre quarti alla grande. Ieri sera abbiamo trovato una Domo in grande spolvero: noi abbiamo sicuramente pagato il dispendio di energie nella trasferta infrasettimanale di mercoledì, mentre loro, dal punto di vista fisico erano più freschi e sono stati bravi, ma noi siamo stati molto più bravi perché non ci siamo lasciati prendere dal nervosismo. Infatti abbiamo provato a continuare a lavorare sul piano partita e anche quando abbiamo subìto ci abbiamo provato lo stesso. Loro hanno poi sfoderato una difesa 3-2 e noi abbiamo provato a trovare delle soluzioni ma sicuramente la partita l’abbiamo vinta nel momento in cui , nelle due azioni consecutive, ci siamo messi a zona 2-3, siamo riusciti a fargli fare due infrazioni da 24 secondi, andare in attacco e poter gestire quella fase. Loro sono stati bravi a far fallo e a mandarci in lunetta, ma noi avevamo preparato apposta la rimessa dopo il time out per far capitare la palla tra le mani di Criconia che è il nostro miglior tiratore di liberi. Criconia in lunetta ha fatto 1/2 ma poi alla fine ha dato la possibilità di poter vincere la partita perché, nell’ultima azione, ha scagliato un tiro da tre punti quasi impossibile e completamente fuori equilibrio che ha sicuramente tagliato le gambe ai nostri avversari. Ieri sera i ragazzi sono stati bravissimi; avevo chiesto loro che ci fosse una prova di energia e di carattere e che la partita non l’avremmo vinta forse sotto l’aspetto tecnico ma molto probabilmente sotto l’aspetto fisico e mentale e così, nei momenti di difficoltà, i ragazzi sono sempre riusciti a uscire fuori. Infine abbiamo anche sopperito all’infortunio occorso a Cernivani ( speriamo che non sia nulla di grave), che ci ha tolto il nostro miglior realizzatore della partita e della squadra negli ultimi tre minuti di gara e questo ha responsabilizzato di più i compagni di squadra. Bravi tutti, ma ora dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa adesso è il momento di non mollare e di far ricominciare effettivamente il nostro campionato da qui. Un grazie a tutti i tifosi e ai Dunkers che anche ieri sera non hanno fatto mancare il loro apporto:  a un certo punto sembrava di giocare in casa e ci hanno dato la spinta finale necessaria per portare a casa la partita!” 

 

Domodossola  in campo con Fornara, Ballabio, Rovere, Avanzini e Zaharie, mentre Valsesia Basket scende sul parquet con Criconia, Cernivani, Gloria, Ambrosetti e capitan Quartuccio. Pronti, via... aprono le marcature gli ossolani con Zaharie, Cernivani risponde, segna Avanzini, prima bombazza di Cernivani ma Rovere ribatte da tre : 7-5 al 3’. Le due compagini si sfidano a viso aperto e questo fa presagire che si assisterà a un match appassionante, avvincente e combattuto. La mano di Cernivani inizia a scaldarsi e lascia partire la seconda fiammata da tre punti, per Domo segna Fornara, Gloria risponde dal pitturato, a segno Ballabio, ancora Cernivani va caparbiamente al ferro, segna, subisce fallo e in lunetta realizza il libero aggiuntivo, Panzieri carica con una tripla ( assegnata erroneamente a capitan Quartuccio) e Gloria da sotto le plance segna il massimo vantaggio del match: 11- 18 (+7) al 7’. Domodossola lotta con Rovere (che segna da tre punti) e Ballabio e coach Bolignano chiama il minuto di sospensione all’8’ (16-18). Al rientro dal time out va a bersaglio Cernivani, gite proficue in lunetta per Fornara (4/4) e Brigato (2/2), Ballabio segna da tre, Dessì segna dal pitturato, a canestro ancora Ballabio e, allo scadere, gli Eagles pasticciano e sbagliano l'ultima rimessa dal fondo, Rovere ne approfitta, ruba palla e segna. Il primo periodo termina con i padroni di casa avanti di una lunghezza: 25-24.

Il secondo quarto si apre con un canestro di Ballabio, al quale subito risponde Ouro Bagna. Il combattivo Brigato tenta di farsi largo tra la difesa avversaria ma viene fermato fallosamente: in lunetta fa 1/2 : parità al 12’ (27-27). Si continua a giocare con grande energia e concentrazione: botta e risposta tra Avanzini e capitan Quartuccio, Marzullo trova un gioco da tre punti ( canestro +libero aggiuntivo), Gloria fa due gite in lunetta ma ne segna a metà (2/4). Sull’ultimo libero di Gloria va a rimbalzo offensivo Brigato che arpiona la palla, va a bersaglio e si guadagna il libero aggiuntivo che non sbaglia e successivamente è ancora Brigato che in attacco viene fermato fallosamente e in lunetta è preciso (32-36). Domo risponde con la tripla di Avanzini ma Criconia ripaga con la stessa moneta (35-39). Gli ossolani reagiscono con veemenza e vanno a segno con Ballabio dalla lunetta (2/2) e con la tripla di Rovere, che firma il controsorpasso a 1’33’’ dall’intervallo. Ancora il tempo per un giro in lunetta di Cernivani (1/2)  e il canestro dall’area di D’Andrea e il secondo parziale termina con Domodossola avanti di due lunghezze: 42-40.

 Al rientro dalla pausa lunga, ancora parità grazie al canestro di Gloria su assist di Brigato, gli ossolani rispondono con i canestri di D’Andrea e Fornara, ribatte Gloria, segna D’Andrea, ancora Gloria a bersaglio, Cernivani segna due canestri consecutivi al 25’ (48-52), a segno D’Andrea, Gloria fa 1/2  dalla linea della carità e la panchina ossolana chiama time out al 27’ (50-53). Al rientro in campo, Zaharie trova un gioco da tre punti ( canestro+libero aggiuntivo) ed in campo regna ancora un perfetto equilibrio (53-53). Capitan Quartuccio viene fermato fallosamente e in lunetta fa 1/2 , segna Ballabio, gita in lunetta per Cernivani che non sbaglia (2/2) e ancora l’energico Ballabio va a canestro. Il terzo parziale si chiude con i valsesiani in vantaggio di una sola lunghezza: 57-58.

Inizia l’ultimo periodo: dopo circa due minuti di retine a secco, sblocca Gloria da sotto le plance, risponde Avanzini,  la palla arriva tra le mani Brigato che spara un dardo da tre, Avanzini segna un libero su due e coach Bolignano ferma il match al 34’ (60-63). Dopo il time out valsesiano, si torna in campo e la lotta continua: Domodossola,, mai doma, va a segno con Avanzini (1/2) e Ballabio che segna un canestro da fuori area ed è ancora parità (63-63). I tifosi valsesiani, ben orchestrati dai Dunkers, incitano senza sosta i propri beniamini che li ripagano con un 2/2 dalla lunetta di Gloria e con un canestro da sotto di Brigato, mentre l’indomito Cernivani è costretto a lasciare il parquet per infortunio e coach Bolignano ferma il match e sprona i suoi a non mollare al 38’ (63-67). Al rientro in campo ancora Domodossola, con caparbietà va subito a segno, ma per fortuna arriva la provvidenziale e importantissima bomba di Criconia che dà respiro agli Eagles e fa esultare i tifosi nero-arancio sugli spalti (65-70). Partita terminata? Assolutamente no: Rovere fa male dalla lunga e Domo torna a -2 e a 11 secondi dalla fine del match coach Milli chiama time out. Al rientro sul parquet, Criconia subisce fallo e in lunetta fa 1/2  e il suono liberatorio della sirena sancisce la vittoria di Valsesia Basket, che si aggiudica il "Derby delle Valli "con il punteggio finale di 68-71. Sugli spalti, tripudio dei Dunkers e dei tifosi valsesiani e tanti, tantissimi applausi per i ragazzi di coach Bolignano, che esultano e corrono a festeggiare con i propri tifosi!

Ora, per gli Eagles la concentrazione dovrà essere totale, perché domenica prossima 17 febbraio 2019, è attesa al Pala Loro Piana di Borgosesia ( palla a due alle ore 18:00) la tostissima e agguerrita compagine di  Olimpo Basket Alba, reduce da una bella vittoria interna contro Pavia e attualmente al quinto posto in classifica generale. Forza ragazzi, noi saremo lì con voi, ad incoraggiarvi e a spronarvi con l'orgoglio e la passione di sempre! E voi popolo nero-arancio, meraviglioso e insostituibile sesto uomo in campo, vi attendiamo numerosi, grintosi e scatenati al palazzetto, per sostenere ed  incitare i nostri fantastici ragazzi!

Sempre....

 

#GOOOEAGLES

#ILVALSESIABASKETSONOIO

http://www.valsesiabasket.it/

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket