Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

VALSESIA BASKET PASSA AL “PALAPOGGETTI” E CONTINUA IL CAMMINO VERSO LA SALVEZZA!  

Giovedì 9 Maggio 2019 in Prima Squadra

CAMPIONATO DI SERIE B              GARA 4 PLAY-OUT  

 

 

CECINA BASKET: 63

VALSESIA BASKET: 77

Parziali: 23-25; 38-47 (15-22); 48-61 (10-14); 63-77 (15-16).

 

Paradù Tuscany Ecoresort Basket Cecina : Malfatti,  Gaye 2, Murolo 10, Biancani 7, Mennella 12, Guerrieri, Barontini ne, Cicchetti 5, Bianco 4, Graziani 6, Salvadori 14, Filahi 3. 

Coach: Roberto Russo                    Ass. coach: Matteo Pio – Davide Elmi

Valsesia Basket : Criconia 8, Cernivani 22, Brigato 5, Dessì ne, Gloria 18, Vercelli ne, Ambrosetti, Pisoni 2, Ouro Bagna 5, Quartuccio 14, Panzieri 3.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

Arbitri: Santilli Luca di Recanati (Mc) e Bartolini Luca di Fano (Pu).

 

E dopo tante nubi, finalmente è uscito il sole! Si era prospettata una dura battaglia e così è stata: non una partita uguale all’altra, una lotta infinita quasi fino all’ultimo canestro. E così in gara 4 si sono affrontate ieri sera, a viso aperto, Basket Cecina e Valsesia Basket, due compagini unite da un affettuoso gemellaggio, ma divise da un destino beffardo che le ha rese antagoniste nella serie play-out, dove la perdente sarebbe retrocessa in serie C. Valsesia Basket ieri sera è riuscita nell’impresa e ad espugnare il Pala Poggetti, vincere la serie 3-1e continuare il cammino verso la salvezza, mentre i toscani dal prossimo campionato, salvo ripescaggi, ripartiranno dalla serie C. E’ la dura, crudele, spietata e affascinante legge della pallacanestro: purtroppo non esiste via di mezzo, o si vince o si perde, o paradiso o inferno. Per gli Eagles un paradiso a metà: infatti dovranno ancora attendere fino a domani il verdetto del Consiglio Federale della FIP, che dovrà decidere la salvezza diretta della formazione valsesiana ( dovuta dalle defezioni di due squadre che non potranno iscriversi al prossimo campionato di serie B 2019/2020 ) oppure se far disputare il concentramento nazionale a quattro la prossima settimana. Aspettando con trepidazione questo verdetto, del quale daremo subito conto, è doveroso ringraziare gli irriducibili Dunkers e i tifosi valsesiani che anche ieri sera erano presenti sugli spalti del Pala Poggetti, rumorosi e calorosi come sempre, ad incitare con affetto i propri beniamini, una piccola, importantissima macchia nero arancio mescolata a quella più cospicua rossoblù. Grazie ragazzi!

 

 

Il commento post partita di coach Domenico Bolignano:" Eravamo consapevoli che avremmo dovuto "aggredire" da subito la partita e stare attaccati nel punteggio, poichè il peso di una gara da dentro o fuori era ancora tutto sulle spalle di Cecina. Durante il primo quarto abbiamo preso fiducia attaccando bene e facendo canestro con continuità, in un momento in cui le difese hanno "latitato" per entrambi. Da lì i nostri aggiustamenti difensivi (rispetto alle prime 3 gare) l'intensità e la capacità di chiudere gli spazi interni hanno pagato. I nove punti di vantaggio all'intervallo ci hanno dato fiducia, aiutandoci anche emotivamente a continuare a perseguire il nostro piano partita. Abbiamo trovato per tutto l'arco della gara contributi importanti da tutti i ragazzi che sono scesi in campo, anche chi ha giocato poco o chi non giocava da tanto. Abbiamo diversificato le nostre soluzioni, appoggiandoci prima sui nostri esterni e poi, quando c'è stato da chiudere la partita, abbiamo insistito mettendo la palla vicino a canestro con una gestione dei possessi importanti lucida e concreta. Siamo contenti di aver disputato una serie importante con capacità di gestire anche i momenti difficili che ci sono capitati, tra cui gli ennesimi infortuni e la necessità di dover "aggiustare" gli assetti."

 

 

Cecina in campo con Gaye, Murolo, Mennella, Cicchetti e Salvadori, Valsesia con Cernivani, Gloria, Ouro Bagna Quartuccio e Panzieri.

Equilibrio e tensione i due ingredienti che caratterizzano il primo parziale : Gaye e Ouro Bagna scrivono sul tabellone 2-2 , Mennella prova a scappare con una tripla ma Cernivani costruisce un mini break di 6-0 grazie ad un gioco da tre punti (canestro+libero aggiuntivo) e alla sua prima tripla della serata (5-8). I toscani attaccano con Salvadori e Murolo, risponde Cernivani, Graziani fa a metà dalla lunetta, Salvadori segna dalla lunga, ancora Cernivani a bersaglio e, successivamente, è sempre la guardia nero-arancio a offrire un assist a Gloria che da sotto non sbaglia, Murolo risponde, ma al 7' è ancora lo scatenato Cernivani a scagliare un dardo da tre, Murolo lo imita e infine capitan Quartuccio fa a metà dalla lunetta: all’8’ perfetta parità: 18-18. Si continua a lottare, i toscani vanno a segno con la tripla di Biancani ma capitan Quartuccio ripaga con la stessa moneta, per i rossoblù segnano Salvadori e Cernivani e per i valsesiani Criconia. Il primo parziale vede Valsesia Basket avanti di due lunghezze, 23-25 e con un Cernivani-show, che solo nel primo periodo segna 15 dei 22 punti del match.

Il secondo periodo si apre con il canestro di Cicchetti che riporta i suoi in parità al 1’ (25-25), ma i Boliboys con decisione vanno a segno prima con Cernivani e poi con la bomba di Criconia, imbeccato con precisione da Ambrosetti, Graziani restituisce il favore e al 15’ coach Bolignano chiama il minuto di sospensione  (28-30). Al rientro in campo, l’atletismo dei valsesiani non accenna a diminuire e Brigato, pur ancora dolorante alla caviglia, scaglia una sassata da tre punti su assist di capitan Quartuccio, Cicchetti in lunetta fa 1/2 e poi è ancora Criconia ad usare l’artiglieria pesante con un’energica bomba su assist di Panzieri, Cicchetti  mandato in lunetta stavolta non sbaglia, va a bersaglio Panzieri, Mennella dalla linea della carità segna i liberi a disposizione e al 17’ coach Russo ferma il match (33-38). Al rientro dal minuto di sospensione, Mennella continua le manovre di riavvicinamento con una tripla, ma subito Cernivani risponde trovando ossigeno con una bomba, Brigato carica su assist dello stesso Cernivani ed infine ancora Cernivani in attacco viene fermato fallosamente da Graziani ed in lunetta è cinico e coach Russo chiama prontamente time-out (36-45). Al rientro in campo capitan Quartuccio va al ferro su assist dell’immarcabile Cernivani e Biancani dall’arco ne infila due. Si va a riposo con i valsesiani avanti di nove lunghezze: 38-47.  

Alla ripresa del gioco va subito a segno OuroBagna e si guadagna anche  il libero aggiuntivo che realizza: 38-50 e massimo vantaggio del match fino a quel momento (+12). Per due lunghissimi minuti le due compagini alzano scudi in difesa ma poi Cecina ritorna in scia con un mini break di 5-0 grazie ai canestri di Salvadori e Mennella, costringendo coach Bolignano a chiamare time out (43-50). Al rientro sul parquet, capitan Quartuccio è preciso in lunetta, Salvadori realizza dall’area, Gloria subisce fallo da Filahi e in lunetta non sbaglia, gite proficue in lunetta per capitan Quartuccio e per Biancani, Gloria segna dal pitturato su assist di capitan Quartuccio, Filahi fa a metà dalla lunetta, Gloria va sicuro al ferro e infine capitan Quartuccio ne mette uno dalla linea della carità. Il terzo periodo termina ancora a favore degli Eagles che conducono il match 48-61.

I toscani reagiscono e, in apertura di quarto periodo, costruiscono un mini parziale di 6-0 con i canestri di Mennella, Graziani e Salvadori (54-61), Gloria preciso in lunetta prima e in contropiede poi allunga , risponde Filahi, ma ancora Gloria fa la voce grossa dal pitturato (56-67). I toscani lottano vanno a segno per due volte con Bianco e coach Russo chiama il minuto di sospensione al 34’ (60-67). Al rientro in campo, Gloria dà ossigeno ai suoi con due liberi dalla lunetta e poi va con energia al ferro, Pisoni entra nel traffico e va a bersaglio, gite in lunetta per Panzieri che ne segna a metà e per capitan Quartuccio che la prima volta è chirurgico, mentre la seconda ne segna uno su due ed infine Murolo trova un gioco da tre punti (canestro+libero aggiuntivo). Finisce 63-77: era la partita che serviva, fatta di cuore, volontà, grinta, intensità e determinazione! Bravi ragazzi!

 

Alla sirena finale scatta la festa valsesiana in tribuna ospiti ed in campo, coronata da una meritata passerella conclusiva dei giocatori, staff tecnico e dirigenza valsesiana che vanno a ricevere i meritati applausi e gli affettuosi abbracci dei tifosi e dei Dunkers. Un piccolo, emozionante e meritato momento di euforia e di soddisfazione condiviso con chi, in questi mesi, non ha mai lasciato sola Valsesia Basket: i tifosi, patrimonio inestimabile di cui fare enormemente tesoro e dal quale ripartire tra pochi mesi. Sempre, per sempre...

 

#GOOOEAGLES

#ILVALSESIABASKETSONOIO

http://www.valsesiabasket.it/

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket