Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

PER LE AQUILE NERO-ARANCIO ARRIVA LA TERZA SCONFITTA STAGIONALE.

Lunedì 20 Gennaio 2014 in Prima Squadra

CAMPIONATO DNC GIRONE A

CROCETTA TORINO: 75
GESSI VALSESIA BASKET: 60
CROCETTA TORINO: Berta 19, D'Affuso, Ceccarelli 14, Tarditi 9, Francione 17, Giordana 3, Bonelli NE, Riviezzo 8, Chirio 3, Antonietti 2. All. Tassone Guido.
GESSI VALSESIA BASKET: Taffettani 7, Gallina NE, Picazio 10, Barbero 10, Somaschini 2, Radovanovic 5, Berardi NE, Castagnetti 8, Vercellino 8, Giadini 10. All. Zambelli Alberto.

Niente da fare per la capolista Gessi, che torna a casa da Torino a mani vuote e con la seconda sconfitta consecutiva inflitta da Crocetta Torino. Da rimarcare però, nelle fila dei valsesiani, alcuni giocatori non al top della condizione fisica; infatti Picazio lamenta ancora forte dolore alla caviglia(il problema all'astragalo non è del tutto risolto), mentre capitan Barbero  accusa uno stiramento al muscolo aduttore procuratosi in allenamento più un acuto dolore alla spalla che limita di molto la sua mobilità e reattività. Una Gessi dunque acciaccata e non del tutto in forma smagliante quella scesa sul parquet del Pala Ballin di Torino contro un Crocetta determinato a far bella figura davanti al pubblico di casa. Crocetta scende in campo con: Berta, D'Affuso, Ceccarelli, Tarditi e Francione, mentre Zambelli schiera il quintetto base formato da Barbero, Giadini, Taffettani, Picazio e Radovanovic. 


 

Nel primo quarto inizia grintosa la Gessi e al secondo minuto, con una bomba messa a segno da capitan Barbero, seguita da un bel canestro di Radovanovic, si porta in vantaggio 4-7. Sarà l'unica volta che la compagine valsesiana metterà il naso avanti su Crocetta Torino. Da questo momento i ragazzi di coach Tassone iniziano ad attuare un pressing asfissiante e veloce, costringendo coach Zambelli a chiedere al 7' time-out, per far rifiatare la squadra e ragionare sulla tattica offensiva da applicare. Infatti, prima del time-out, il punteggio a favore di Crocetta è di 20-12 ed inizia a farsi preoccupante. Al rientro sul parquet la musica non cambia: arrembanti e determinati, i torinesi iniziano a inanellare una serie infinita di canestri con i valsesiani che faticano a contenere la velocità offensiva dei giovani di Tassone. Il primo quarto si chiude nettamente a favore di Crocetta Torino 32-16(forse le sorti della partita sono già decisamente nella mani dei torinesi).

Si inizia il secondo periodo con i padroni di casa che partono di gran carriera, seminando panico tra le file dei valsesiani, che però non mollano e cercano con ogni mezzo di rientrare in partita. I torinesi contrastano le folate offensive dei nero-arancio con ottimi blocchi, che disorientano non poco i ragazzi valsesiani. Al 13' prima una bomba di Giadini riporta un filo di speranza di poter riacciuffare la partita, poi Taffettani che riduce lo svantaggio nei confronti di Crocetta di sole nove lunghezze(32-23). La risposta di Crocetta è immediata: al 16' Chirio scaglia una tripla subito imitato dal compagno di squadra Giordana, ristabilendo così un importante vantaggio sugli ospiti valsesiani. La Gessi non demorde e lotta, ma non riesce del tutto a contrastare la furia dei torinesi, galvanizzati dall'insperata piega che sta prendendo il match. Si va a riposo con Crocetta avanti di 14 lunghezze(47-33) e con Gessi che, durante l'intervallo, cercherà di riordinare le idee e studiare nuove strategie da applicare.

Il terzo periodo si apre con una spettacolare bomba di Taffettani e Zambelli prova, con gli innesti di Vercellino, Castagnetti e Somaschini, a contenere l'aggressività dei torinesi. I valsesiani lottano strenuamente, ma al tiro sono stranamente imprecisi e, si sa, no canestro no punti! Intanto Francione infila l'ennesima tripla(in questo match al suo massimo stagionale di punti segnati), ma Barbero prima e Picazio poi ristabiliscono una sorta di tregua(55-46). Crocetta insiste e attacca da ogni fronte e Gessi, improvvisamente intimorita da questi giovani torinesi, perde la lucidtà necessaria per contrastare l'agonismo e la velocità degli avversari. Si chiude il terzo periodo con Castagnetti dalla linea della carità che fissa il punteggio a -10(59-49).

Nell'ultimo quarto si assiste ad una serie di errori e imprecisioni da parte di entrambe le squadre, facendo si che il tabellone resti bloccato sul punteggio del terzo periodo per più di tre minuti. Ci pensa ancora Francione al 34' a sbloccare il parziale con una bomba(62-49), e trenta secondi dopo ne ripiazza subito un'altra(65-49) facendo infiammare il pubblico di casa. A casa Gessi invece, si spegne improvvisamente la luce, ed ancora per due minuti non c'è reazione da parte dei valsesiani. Al 35' capitan Barbero, con una bella bella tripla dall'angolo, cerca di scuotere i suoi, imitato da Picazio due minuti dopo, ma è troppo tardi per sperare di rimontare un match giocato quasi tutto in salita da parte dei ragazzi di Zambelli. Crocetta mette le ali ai piedi e vola, andandosi a conquistare la partita giocata con agonismo e determinazione. Il match si chiude col punteggio finale a favore di Crocetta 75-60.

Dunque per i ragazzi di Zambelli è la terza sconfitta in campionato DNC; ora bisognerà reagire con determinazione, grinta e cuore, qualità che contraddistinguono questi ottimi ragazzi valsesiani. Il prossimo appuntamento sarà ancora in trasferta contro Olimpo Alba Sabato 25/01/2014, salto a due  alle 21:15. In questo frangente, le aquile nero-arancio, dovranno dimostrare, prima a se stessi e poi ai propri tifosi, di essere rimasti quelli che hanno portato la squadra ad essere in vetta al campionato DNC, e dovranno ritrovare serenità e concentrazione necessarie per riuscire ad agguantare un risultato positivo, che potrà solo far bene al morale della squadra! Tifosi valsesiani, se potete, accorrete numerosi ad Alba per sostenere con affetto i nostri ragazzi e...........sempre e comunque GOOOOOOOOOOOOOOOOOO EAGLES!!!