Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

UNA VALSESIA BASKET INCEROTTATA ESCE A TESTA ALTA DAL MATCH CONTRO LA CAPOLISTA PIOMBINO!

Lunedì 18 Marzo 2019 in Prima Squadra

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A     25^ GIORNATA  (10^ DI RITORNO)

 

VALSESIA BASKET: 66

BASKET GOLFO PIOMBINO: 73

 Parziali: 16-28; 34-45 (18-17); 52-57 (18-12); 66-73 (14-16) .

Valsesia Basket : Criconia 9, Cernivani ne, Brigato 14, Dessì, Gloria 17,  Vercelli 3, Ambrosetti 18, Pisoni, Robino ne, Ouro Bagna 2, Quartuccio ne, Panzieri 3.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

Solbat Basket Golfo Piombino: Riva 5, Pedroni 10, Iardella 18, Procacci ne, Bazzano, Persico 10, Molteni 5, Fratto 13, Mazzantini 12, Bianchi, Carpitelli ne.

Coach: Marco Andreazza                 Ass. coach: Lorenzo Formica.

Arbitri: Sigg. Bergami Matteo di San Pietro In Casale (Bo) e Bonetti Stefano di Ferrara.

 

Una Valsesia Basket in emergenza ha sfidato ieri sera con grande coraggio e tenacia la capolista Basket Golfo Piombino, alla quale ha dovuto cedere le armi con il punteggio finale di 66-73. Una partita combattuta ed approcciata con attenzione e concentrazione dagli Eagles, privi dei compagni di squadra Cernivani e Quartuccio fermi ai box per infortunio ma presenti in panca per supportare e sostenere i propri compagni e con Panzieri e OuroBagna impiegati col contagocce per pregressi problemi fisici. Un grande tifo, il sostegno, l’affetto di sempre e l’attaccamento alla squadra l’hanno dimostrato i tifosi presenti sugli spalti che, raccogliendo l’appello del presidente degli Eagles Paolo Barberini fatto in settimana, sono accorsi numerosi al Pala Loro Piana e, insieme agli irriducibili Dunkers, non hanno mai smesso di incitare e incoraggiare i propri beniamini: grazie di cuore sesto uomo in campo!

 

Il commento post partita di coach Domenico Bolignano:"A parte fare i complimenti a Piombino che ha dimostrato di essere una squadra quadrata, ben attrezzata e che merita l’attuale posto in classifica, i complimenti più grandi vanno ai miei ragazzi per il semplice motivo che abbiamo affrontato una partita difficile senza mai fare un allenamento completo in settimana e per questo ringrazio i nostri giovani del 2003 Rossi e Pavero che ci hanno dato una mano durante gli allenamenti per tenere un po’ la condizione. Questa settimana non abbiamo mai potuto fare un 5 contro 5 per via della lombo-sciatalgia di Ourobagna, per il problema alla schiena di Panzieri, per l’infortunio di domenica scorsa di Quartuccio e per via dell’infortunio occorso martedì scorso dopo i primi dieci minuti di allenamento a Cernivani per un colpo alla mano ed è stato fuori praticamente tutta la settimana. Non è facile provare ad affrontare la prima in classifica senza mai fare un allenamento di cinque contro cinque per tutta la settimana se non solo per concetti, per giocare cinque contro zero e mantenere la forma provando a lavorare a tutto campo. I ragazzi hanno dimostrato comunque di potersela giocare, a parte il primo quarto dove sicuramente abbiamo preso il gap più grande e perché anche psicologicamente devi assorbire che il giovane Ambrosetti giochi per la prima volta da playmaker titolare per quasi quaranta minuti e i rimanenti sette minuti farli giocare a Vercelli, che è un ragazzo del 2000 che da noi è l’undicesimo, ma che durante gli allenamenti settimanali si impegna tanto: entrare per la prima volta in serie B a fare il cambio di un altro giovane playmaker non è facile, ma è stato bravo. E’ ovvio che questa non è la vera qualità della nostra squadra, però abbiamo dimostrato di essere abbastanza arcigni. A parte il primo quarto, abbiamo vinto due quarti su quattro, perdendo l’ultimo di sole due lunghezze, quindi il gap maggiore è stato in realtà sul 16-28 del primo parziale, dove loro hanno preso sicuramente fiducia. Comunque sono contento, perché ho visto da parte nostra tante cose positive: 42 rimbalzi contro 30 con una squadra che schiera giocatori come Persico (208 cm.) e Riva (202 cm.) e come Fratto che è uno dei migliori quattro del campionato insieme a Genovese, la mia squadra ha provato davvero ad andare oltre a quella che era la più rosea aspettativa. Questo ci deve rendere fiduciosi, perché dopo la partita giocata contro Firenze e dopo quella giocata contro Piombino in super emergenza, credo che siamo pronti per poter affrontare questa settimana, sempre sperando di recuperare qualcuno, la preparazione alla partita contro Pavia di domenica prossima, anche perché, tolta la prima e la seconda della classe, ora saranno partite di medio-bassa classifica dove dovremo provare a costruire qualcosa di importante. Ho fiducia nel lavoro e ho fiducia nei ragazzi, mi auguro di avere notizie importanti riguardo gli infortuni attraverso diagnosi mediche specialistiche, per poter programmare al meglio il reintegro degli atleti e per programmare gli allenamenti settimanali che precedono il match con Pavia. Siamo vivi e abbiamo ancora a disposizione cinque partite che saranno sicuramente delle guerre ogni domenica, in casa e in trasferta: continuo ad avere fiducia in questo gruppo e mi auguro che l’inesperienza di ieri sera in alcuni frangenti pagherà domani per fare qualche errore di meno, ma quello che non dobbiamo assolutamente mollare è lo spirito e l’agonismo che abbiamo messo in campo dal secondo quarto in poi della partita con Piombino. Grazie a tutti i tifosi e ai Dunkers che sono stati come sempre calorosi e li aspetto anche a Pavia insieme a tanti tifosi valsesiani per venirci a supportare anche in trasferta ". 

 

Primo periodo: Coach Bolignano manda sul parquet Criconia, Brigato, Dessì, Gloria e Ambrosetti, mentre coach Andreazza schiera in campo Pedroni, Persico, Molteni, Fratto e Mazzantini . Parte forte la compagine toscana con Mazzantini, Persico, Molteni e Fratto, mentre i padroni di casa rispondono con Ambrosetti, chiamato a sostituire l’infortunato capitan Quartuccio (e lo ha fatto con una prova monster, bravo Andrea!) e con Gloria a proprio agio nel pitturato. Dopo cinque minuti di gioco il tabellone luminoso segnala il vantaggio degli ospiti  di cinque lunghezze (6-11). Si continua a lottare, i toscani martellano il canestro degli Eagles con Fratto, Persico, Mazzantini, Iardella e Pedroni, mentre Valsesia Basket si affida ancora alle ottime giocate di Ambrosetti e ai magheggi di Gloria in area avversaria. Al primo parziale gli ospiti sono in netto vantaggio : 16-28.

Secondo periodo: apre Brigato dalla lunetta (2/2), Iardella risponde da tre, Riva segna 2/2 dalla lunetta, Iardella fa male ancora da tre, va a segno Criconia e al 14’ coach Bolignano ferma il match e catechizza i suoi (20-36). Al rientro sul parquet, Gloria ruba palla a centrocampo, schiaccia a canestro e ruggisce, Iardella non ci sta e freddamente segna ancora da tre, ma l'energico Ambrosetti ripaga con la stessa moneta e infine va ancora a bersaglio Gloria infiammando i tifosi presenti sugli spalti e coach Andreazza chiama prontamente time out al 15’ (27-39). Al rientro, coach Bolignano fa scendere in campo il giovane Vercelli per far rifiatare Ambrosetti : applausi a scena aperta per i due giovani playmaker nero-arancio! Appena in campo, Vercelli tenta di farsi largo tra il traffico, subisce fallo e in lunetta l’emozione gli fa segnare un libero su tre, mentre la gita di Gloria in lunetta è proficua (2/2) e al 18’ i padroni di casa sono sotto di nove lunghezze (30-39). La pressione dei valsesiani si fa più intensa, Pedroni in lunetta fa  a metà, Gloria  va a segno dall’angolo, Fratto in lunetta fa  2/2, Vercelli segna dall’angolo e il suo canestro è salutato dal boato dei tifosi nero-arancio, Persico in lunetta fa 2/2 mentre Fratto ne segna uno su due. Si va a riposo con i toscani in vantaggio di undici lunghezze: 34-45.

Terzo Periodo: al rientro dall’intervallo apre Mazzantini con una tripla, Criconia va a segno dall’angolo, Persico segna da sotto e Molteni fa male dalla lunga: + 17 per gli ospiti (53-36). Gli Eagles continuano a combattere con Panzieri che trova un gioco da tre punti (canestro + libero aggiuntivo), Fratto segna da sotto, Brigato trova un gioco da tre punti al 25’ (42-55), Criconia va a bersaglio dal pitturato, Brigato fa a metà dalla lunetta, Ambrosetti segna da sotto, risponde Iardella e coach Bolignano chiama time out al 28’ (47-57). Al rientro sul parquet, segna Ambrosetti, Brigato spara un dardo da tre che fa balzare in piedi i tifosi valsesiani e il terzo periodo termina con gli Eagles che caparbiamente riducono il gap a -5 : 52-57

Ultimo periodo: inizia l’ultimo giro d’orologio, Brigato non ha nessuna intenzione di chiudere il gas e segna il primo canestro del quarto parziale, Riva risponde da tre  punti, Ourobagna va a bersaglio ed è ancora il caparbio Brigato che mette il canestro del -2 al 32’ (58-60) e, mentre il palazzetto diventa una bolgia incandescente, i toscani vanno a segno con Iardella e coach Bolignano chiama time out al 34’(58-62). Al rientro in campo Persico segna da sotto, ma Criconia spara una bomba che riporta i suoi a -3 (61-64) e Gloria dalla lunetta a -2 al 36’(62-64). Piombino trema ma non si arrende, vanno  a segno  prima Mazzantini e poi Pedroni, Brigato fa a metà dalla lunetta, Pedroni va ancora al ferro, Ambrosetti fa a metà dalla linea della carità e la panchina di Piombino chiama time out a 46 secondi dalla fine del match (64-70). Al rientro in campo Ambrosetti è preciso in lunetta, Iardella segna un libero su due, mentre Mazzantini dalla lunetta ne segna due. Finisce 66-73 per la capolista Piombino, ma gli Eagles escono a testa alta da questo impegnativo match tra gli applausi dei propri tifosi. 

Prossimo appuntamento per i ragazzi di coach Domenico Bolignano domenica 24 marzo 2019, palla a due alle ore 18:00 in trasferta a Pavia, dove incontreranno la squadra di casa Omnia Basket Pavia, desiderosa di riscatto dopo lo stop esterno con Oleggio. Forza ragazzi, continuate a lottare con orgoglio, umiltà, passione e cuore!

Sempre…

#GOOOEAGLES

#ILVALSESIABASKETSONOIO

http://www.valsesiabasket.it/

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket