Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

VALSESIA BASKET SI ARRENDE CON ONORE ED ESCE A TESTA ALTA DAL PALABATTISTI!

Lunedì 29 Ottobre 2018 in Prima Squadra

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A     5^ GIORNATA ANDATA

 

 

 

PAFFONI FULGOR BASKET: 75

VALSESIA BASKET: 63  

Parziali: 19-17; 37-34; 53-47.

Paffoni Fulgor Basket: Grande 6, Donadoni 4, Bruno 9, Samoggia 1, D’Alessandro 17, Arrigoni 20, Ramenghi ne, Balanzoni 18, Guala ne, Cantone ne, Gueye ne, Bovio ne.

Valsesia Basket : Criconia 7, Cernivani 18, Brigato 12, Dessì 2, Gloria ne, Vercelli ne, Ambrosetti 6, Pisoni, Ourobagna 7, Quartuccio, Panzieri 11.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

 

Arbitri: Sigg. D’Orazio Enrico di Vittorio Veneto (Tv) e Cattani Francesco di Cittaducale (Ri).

 

Mai domi, intensi, coraggiosi, combattivi: queste le parole chiave per spiegare il match di sabato sera disputato dai ragazzi di coach Domenico Bolignano contro la coriacea Paffoni Fulgor Omegna. Gli Eagles, nonostante la prolungata assenza del lungo titolare Gloria (ma seduto regolarmente in panca a sostegno dei compagni) hanno giocato ad armi pari per tre periodi con i loro avversari, che sono usciti alla distanza solo nell’ultimo parziale e che si sono aggiudicati il derby  per 75-63, punteggio che non rispecchia affatto l’andamento dell’incontro. Valsesia Basket esce dal parquet del Pala Battisti a mani vuote ma a testa altissima, giocando una partita di alto livello contro una compagine che, ricordiamo, è accreditata per il passaggio di categoria. Un grande plauso ed un grazie di cuore ai Dunkers e a tutti i tifosi valsesiani giunti in gran numero dalla Valsesia che, con il loro incessante tifo, hanno supportato e incoraggiato i propri beniamini per tutta la durata del match! 

Soddisfatto coach Domenico Bolignano, che commenta così la prova dei suoi: ” Intanto devo ringraziare i miei ragazzi perché sabato sera contro Omegna sono andati oltre ogni aspettativa. Avevamo provato a preparare una partita un po’ più tosta e abbiamo sprecato tanto in termini di energie perché abbiamo provato a fare sistematicamente il cambio sui pick’n rollcosa che non eravamo abituati spesso a fare. Venivamo anche da due partite in cinque giorni e quindi abbiamo avuto poco tempo per preparare al meglio la partita. E’ ovvio che con l’assenza di Gloria, uomo d’area, abbiamo preferito attuare questa situazione difensiva che ci ha portato anche dei buoni risultati perché abbiamo sicuramente tenuto alta l’intensità. Il dato che balza agli occhi è che i nostri avversari comunque alla fine hanno fatto 42 punti segnati nelle situazioni di riavvicinamento sul -4 , qualche svista su alcuni rimbalzi e qualche rimpallo fortuito ha permesso loro di poter realizzare qualche canestro da sotto, spezzare nuovamente il ritmo e ricacciarci dietro e questo li ha avvantaggiati. Piccolo dubbio sulle situazioni, per tutta la partita, sulle occupazioni suolo pubblico dell’area, nel senso che, secondo me, ci sono state tante infrazioni di tre secondi, ma non è una giustificazione. Tutto ciò fa parte del gioco, però bisogna capire che nel momento in cui giochi con una squadra molto più piccola, sicuramente subisci da parte loro la possibilità di poter essere più incisivi dentro l’area. Ci abbiamo provato, per buoni tratti della partita abbiamo giocato una buona pallacanestro e mi dispiace che non siamo riusciti a vincere neanche un quarto, nonostante siamo stati sempre a contatto con gli avversari e quindi anche i dodici punti di scarto finali sono stati un po’ severi, però ci sta. Sicuramente ripartiremo da questa buona prova, non era questa la partita da vincere, sappiamo benissimo che Omegna è una squadra che lotta per vincere il campionato e, al di la delle assenze, ha schierato in campo giocatori di alto valore. Non mi resta che fare ancora un plauso ai miei ragazzi, dobbiamo continuare su questa strada, il campionato è molto lungo e, forse, da domenica inizierà per noi il vero campionato”.   

 I padroni di casa scendono in campo con Grande, Bruno, D’Alessandro, Arrigoni e Balanzoni, risponde Valsesia Basket con Criconia, Cernivani Dessì, Quartuccio e Panzieri. Partenza sprint per i valsesiani: il duo Criconia –Cernivani mette un parziale di 5-0 che dà una prima  scossa alla partita, risponde D’Alessandro ma Panzieri va sicuro al ferro. Omegna reagisce con Balanzoni ed Arrigoni ai quali si oppone Cernivani: 6-9 al 5’. Si continua a combattere, botta e risposta tra Arrigoni e Cernivani, Balanzoni e D’Alessandro segnano da sotto e il primo vantaggio interno arriva al 7’ (12-11). I giovani Brigato ed Ambrosetti aprono il fuoco e fanno male dalla lunga distanza (12-17) ma poi i padroni di casa segnano un mini parziale di 7-0 firmato da D’Alessandro, Arrigoni e Donadoni e il primo parziale termina a favore della Fulgor 19-17.

Il secondo periodo si apre con ancora D’Alessandro, ma gli Eagles non mollano e lottano con Ourobagna che va a segno con due canestri, risponde D’Alessandro, Panzieri è attento e con decisione segna il canestro della parità al 13’ e coach Ghizzinardi ferma il match (23-23). Al rientro in campo le compagini procedono a braccetto: Samoggia in lunetta segna uno dei due liberi, D’Alessandro segna dall’area, risponde Panzieri, Bruno va a canestro, Cernivani e Bruno si sfidano a suon di triple, ancora l'energico Cernivani è preciso in lunetta (2/2) e al 15’ solo un punto divide le due squadre : 31-30. La partita è molto piacevole, i cambiamenti di fronte sono continui e repentini: Omegna va ancora a segno con Arrigoni, Brigato con astuzia ruba palla a centrocampo e va sicuro al bersaglio, Donadoni fa 2/2 dalla lunetta ma è ancora Brigato a rubare palla e ad involarsi in retina avversaria mentre Bruno segna due liberi dalla lunetta. Il secondo parziale termina con Valsesia Basket sotto di sole tre lunghezze: 37-34.   

Al rientro dall’intervallo, la Paffoni parte con le marce alte e al 24’ è sul +10 (47-37) grazie ai canestri di Balanzoni ed Arrigoni, mentre i valsesiani segnano con Cernivani (1/2 dalla lunetta ) e Panzieri e poi subiscono ancora un canestro da Arrigoni che costringe coach Bolignano a fermare il match al 25’ (49-37). Non è dato sapere quello che il tecnico nero-arancio abbia detto ai suoi, sta di fatto che al rientro in campo i Boliboys sfoderano una difesa aggressiva che mette in difficoltà i padroni di casa, mentre in attacco si distendono e vanno a segno dal pitturato con Brigato e Dessì, Ambrosetti scaglia un dardo da tre punti, Arrigoni in lunetta fa 1/2  e ancora Brigato, in fiducia, scaraventa in retina avversaria una sassata da tre e riduce il gap a -3 (50-47) e coach Ghizzinardi decide di chiamare il minuto di sospensione al 28’. Al rientro in campo Balanzoni trova un gioco da tre punti e il terzo parziale si chiude con Paffoni avanti 53-47.

L’ultimo periodo si apre con un mini parziale di Omegna di 4-0 a cura di Balanzoni e Grande, Ourobagna si oppone con una spettacolare tripla (57-50), ma la brutta notizia è che lo stesso Ourobagna è già a quota quattro falli commessi e dopo una manciata di minuti uscirà dal parquet gravato del quinto fallo. I padroni di casa si riportano in vantaggio in doppia cifra con Grande e D’Alessandro al 35’ (60-50). Nonostante l’uscita dal campo di Ourobagna e con Pisoni rimasto stoicamente in campo nonostante un colpo ricevuto in avvio di periodo, gli Eagles dimostrano ancora gran carattere e grande spirito di sacrificio e vanno a segno con Criconia, D’Alessandro segna da tre, Arrigoni allunga ma Cernivani colpisce ancora dalla lunga al 37’ (65-55). Gite in lunetta per Arrigoni (2/2), Panzieri (1/2) e Criconia (2/2), Arrigoni cerca e trova un gioco da tre punti, Cernivani spara la sua ultima bomba e i padroni di casa costruiscono un ultimo mini break di 5-0 ad opera di D’Alessandro e Grande. Finisce 75-63. Bravi ragazzi, avete disputato una buona gara contro una squadra forte e siete stati bravi a rimanere in partita e ad accorciare le distanze giocando con onore e dignità!

Prossimo appuntamento per  ragazzi di coach Domenico Bolignano domenica 4 novembre 2108, salto a due ore 18:00, al Pala Loro Piana di Borgosesia, dove incontreranno Vinavil Cipir Domodossola, squadra determinata a riscattarsi dallo stop interno subìto contro Empoli. Forza ragazzi,   

 

   

Sempre….

#GOOOEAGLESS

#ILVALSESIABASKETSONOIO

http://www.valsesiabasket.it/

 

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket