Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

SEMIFINALE PLAYOFF: GARA 4 VA A UNIEURO FORLI'....MERCOLEDI' LA "BELLA" IN ROMAGNA!

Domenica 22 Maggio 2016 in Prima Squadra

CAMPIONATO SERIE B  GIRONE A      GARA 4 SEMIFINALE PLAYOFF


GESSI VALSESIA BASKET: 73

UNIEURO 2.015 FORLI’:      80

Parziali : 15-22; 34-43; 53-70.

 

GESSI VALSESIA BASKET: Olivier Giacomelli, Renato Quartuccio 13 (4/5 da tre), Simone Tomasini 15 (3/6, 2/6), Edoardo Giovara 3 (0/3, 1/3), Walter Santarossa 2 (1/1, 0/2), Nicolo' Gatti 15 (4/4, 1/9), Dario Zucca 6 (3/6, 0/1), Gianluca Giorgi, Francesco Paolin 19 (5/5, 2/5) N.E.: Mattia Dotti
Tiri Liberi: 11/22 – Rimbalzi: 27 17+10 (Edoardo Giovara 10) – Assist: 8 (Francesco Paolin 3)

Coach : Lorenzo Pansa         Ass. All.: Claudio Carofiglio – Francesco Gagliardini

Prep.atl.: Luca Perona          Fisioterapista: Giuseppe Cerutti

 


UNIEURO 2.015 FORLI’: Paolo Rotondo 9 (3/6 da due), Rodolfo Rombaldoni 7 (2/4, 1/1), Carlos Sebastian Vico 11 (3/3, 1/5), Valerio Marsili, Michele Ferri 27 (3/5, 5/8), Marco Maria Arrigoni 7 (1/1, 1/2), Riccardo Pederzini 6 (3/3 da due), Luca Pignatti 4 (2/3 da due), Davide Bonacini 3 (0/2, 1/1), Roberto Maggio 6 (1/2, 1/2)
Tiri Liberi: 14/19 – Rimbalzi: 31 27+4 (Marco Maria Arrigoni 6) – Assist: 12 (Michele Ferri 4)

Coach: Luigi Garelli            Ass. all.: Alberto Serra – Alessandro Tumidei

Prep. atl.: Roberto Gilli        Fisioterapista: Marco Zanzani – Elena Briganti

ARBITRI: Sigg. Spinelli Matteo di Roma e Mirko Picchi di Ferentino (Fr).

 

Tutto da rifare…gara4 la vince con merito Forlì che riporta l’ultimo confronto con gli Eagles tra le mura amiche del PalaGalassi. I ragazzi romagnoli si aggiudicano il match con il punteggio finale di 73-80 allungando così  la serie a gara 5, mentre nell’altro girone la prima a staccare il biglietto per la finale di Montecatini è Tramec Cento, che passa contro Bakery Piacenza, dopo un emozionante finale all’overtime. La cornice del Pala Loro Piana speculare a venerdì scorso: tutto esaurito! Una piacevolissima coreografia nero-arancio accoglie i ragazzi di coach Pansa all’entrata in campo, i supporters valsesiani inneggiano a gran voce i propri beniamini con cori e applausi, durati per tutto il tempo della gara! Grandissimo sesto uomo in campo! 

Valsesia scende in campo con Giacomelli, Giovara, Quartuccio, Zucca e Paolin mentre Forlì schiera Rotondo, Rombaldoni, Ferri, Pignatti e Bonacini. Partenza sprint per i romagnoli, che con determinazione, piazzano un 0-10 (a firma Rombaldoni e Ferri) e al 3’ coach Pansa chiama subito time-out per rivedere schemi e dispensare i primi consigli. Al rientro in campo, Paolin, Tomasini e Giovara ribattono con decisione con una stilettata da tre a testa, ma Ferri risponde dall’arco. Un giro in lunetta per Paolin che non sbaglia (2/2), e in transizione ancora una tripla di Ferri porta l’Unieuro sul punteggio di 11-16. Al 5’, a sorpresa, coach Garelli manda sul parquet il “gaucho” Seba Vico (dopo l’infortunio ai quarti contro Rimini) e per Unieuro è una vera iniezione di fiducia e di sicurezza in più, mentre negli occhi delle giovani aquile si accende un lampo di preoccupazione. Infatti, Vico, in questa frazione di gioco, piazza ben sette degli undici punti totali segnati nel corso della partita. Gli Eagles tentano di reagire alle fiammate biancorosse  affidandosi ancora all’energia di Paolin e Tomasini, ma rimangono spiazzati dalla zona 2-3 di Garelli e faticano a trovare soluzioni offensive. Il primo tempino termina 15-22, con i romagnoli in vantaggio di sette lunghezze.

Nel secondo periodo, Forlì allunga con Rotondo, Pederzini e con una tripla di Arrigoni (+14), mentre per la Gessi è ancora Paolin che prova a sbloccare il tabellone infilando la sua seconda bomba (18-29). Per i romagnoli va a segno Vico, mentre per gli Eagles segnano prima Zucca da sotto e poi Tomasini, che ruba palla e, indisturbato, va a canestro (22-31).Si continua a giocare con grande energia: segna Maggio, Arrigoni interviene fallosamente su Gatti che va in lunetta e fa 1/2; un giro in lunetta anche per Ferri (2/2), rapido attacco valsesiano con Paolin che  serve un assist a Zucca che da sotto non sbaglia (36-25). Forlì non concede nulla agli Eagles e si rifà sotto con quattro punti di Pederzini, mentre sul fronte nero-arancio replica ancora con decisione Zucca. Al 18’, Bonacini infila una tripla che firma il +16  biancorosso. Subito la panchina valsesiana chiama time-out tattico e al rientro sul parquet Quartuccio, con grande caparbietà, mette a segno un parziale di 7-0 ( sparando due bombe e 1/2 ai liberi) riducendo in parte il gap  a 34-43 (-9) e su questo punteggio si va tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

L’inizio di ripresa è quasi speculare al primo quarto: 0-7 per i romagnoli in poco più di un minuto,costringendo coach Pansa a chiamare subito time-out. Al rientro dal minuto di sospensione è ancora Quartuccio a infilare la retina avversaria con la sua terza bomba, alla quale replicano Rotondo e Ferri (37-55). La reazione delle aquile avviene con Santarossa e Paolin, ma Forlì non molla e continua a bucare la difesa valsesiana, le cui maglie  inspiegabilmente si aprono. Lottano Tomasini e Gatti per tentare di rimanere a galla, ma al 28’ Unieuro scappa in massimo vantaggio (45-65). Ancora time-out targato Gessi, e un paziente Pansa prova a dare una scossa a i suoi giocatori, dispensando schemi e consigli. Al rientro in campo, stilettata da tre più canestro a firma Tomasini, replicano Rotondo e Maggio, e poi ancora Quartuccio spara la quarta tripla della serata, tra il boato e gli applausi dei tifosi valsesiani, che non hanno mai smesso di incitare e sostenere i ragazzi di coach Pansa: encomiabile, sesto uomo in campo!! In chiusura del terzo periodo il solito Ferri segna ancora un canestro, e il tempino si chiude con Unieuro avanti 53-70.

Nell’ultimo periodo, i tifosi scandiscono il tanto famoso “ Noi abbiamo Gessi nel cuore!” che molte volte ha trascinato i ragazzi valsesiani a imprese impensabili: e così il cuore degli Eagles pian piano emerge, e Valsesia si rifà viva. Dopo circa due minuti segna Gatti da sotto, Paolin in lunetta fa 1/2, Gatti, in transizione,  scaglia la sua magic bomb salutata dall’applauso liberatorio dei tifosi e poi ancora Gatti va a canestro, mentre Forlì non ha ancora segnato dal campo: 61-70. Ma Unieuro inizia a rompere il silenzio dalla linea della carità e si riporta presto in doppia cifra di vantaggio. Sul fronte valsesiano, Paolin segna da sotto le plance, Tomasini e Gatti, fermati con falli tattici, in lunetta segnano tre punti (66-75), ma poi Rombaldoni spegne le speranze delle aquile di Pansa  di riuscire a riagguantare il match, con la bomba che vale il 66-78. Ultimi disperati tentativi da parte dei padroni di casa con le zampate di Gatti e Paolin, ma è ancora Rombaldoni a segnare il canestro che fissa il punteggio finale a favore dei romagnoli 73-80 e ora  si giocherà“la bella” a Forlì!  Per gli Eagles, il caldo, rassicurante abbraccio e gli applausi di tutti i tifosi valsesiani: nessuna contestazione, nessuna pressione, ma la consapevolezza che comunque vada, l'impresa di questi fantastici ragazzi e del loro eccellente staff tecnico, è già stata scritta a caratteri cubitali nella storia del basket valsesiano! Grazie ragazzi!

Ora, per Valsesia Basket occorre resettare la gara di ieri e concentrarsi su gara5 in programma dopodomani,  salto a due alle ore 21:00, al PalaGalassi di Forlì! Forza ragazzi, metteteci la grinta, la determinazione, l'orgoglio ma soprattutto il cuore!  Per sempre...........   

#GOOOOEAGLESS!!!!